Inviare fax gratis con l’ Iphone

faxatorÈ possibile scaricare su Faxator.com un’applicazione per Iphone che ci consente di inviare fax gratis (si paga solo il traffico internet generato).

È sufficiente registrarsi al sito, scaricare l’applicazione attraverso questa pagina http://www.faxator.com/iphone/ e installarla sul nostro Iphone e il gioco è fatto. Il servizio è gratuito e ci consente di inviare fino a 10 fax al giorno e 100 in un mese.

Faxator.com invierà i tuoi fax dal lunedì al venerdì tra le 8 e le 20. Se invii un fax dopo le 20, questo sarà inviato la mattina seguente dalle 8 in poi, esclusi i week end.

Secondo me un’ utilissima applicazione da tenere a portata di “tocco” sul vostro Iphone.

iPhone 3G S, un milione di vendite in 3 giorni

Si è sentito il suo influsso, eccome! Sembra aver portato bene il ritorno in sella di Steve Jobs (dopo, si dice, trapianto di fegato) tanto è che l’ultima sua creazione di iPhone 3G S è stato venduto un milione di volte in tre giorni (da venerdì 19 a domenica 21 giugno). L’incredibile mole di esemplari venduti in 72 ore è l’ennesima dimostrazione di successo di Apple e del suo condottiero Steve.

Nel frattempo, come se non bastasse, da noi,  iPhone Apple festeggia i più di 6 milioni di download di iPhone Os 3.0, l’ultima versione del sistema operativo per i melafonini.

Il famigerato firmware 3.0, va precisato, può essere installato su tutte le edizioni di iPhone. In tal modo si possono introdurre anche sui modelli meno recenti alcune delle migliori caratteristiche di quelli nuovi.

Per Apple si tratta di un successo sul successo e, inoltre, l’iPhone 3G S è stato finora presentato solo in otto nazioni (Usa, Canada, Francia, Germania, Regno Unito, Spagna, Svizzera e Italia) e a breve sarà commercializzato anche negli altri sessanta Paesi nel mondo.

Come un programmatore organizza i suoi impegni

Per questo articolo si ringrazia Attilio (Artgatt)

Come tutti i programmatori sapranno, una fase molto importante nello sviluppo e nell’analisi di qualsiasi progetto stà nel mettere nero su bianco le informazioni che si hanno, le richieste del cliente, le proprie idee, le possibili soluzioni ad eventuali problematiche ecc, in modo da poter reperire velocemente le informazioni e lavorare più serenamente, efficacemente e velocemente al progetto.

Capita spesso di doversi segnare anche i progressi svolti. Per esempio, il Venerdì ci si potrebbe appuntare di una modifica che il Lunedì successivo deve essere svolta con la massima priorità, oppure l’inverso, e cioè ricordarsi che una particolare modifica è già stata svolta in un periodo precedente ecc. Insomma, per i non addetti ai lavori sarà difficile da capire, ma gli informatici, e in particolare i programmatori, hanno grande bisogno di scriversi le cose.

Da qui nasce il problema alla base di questo articolo: esistono centinaia di modi per poter memorizzare delle informazioni (carta e penna, mandare una email a se stessi, creare un file di testo sul desktop, adoperare software di note ecc), ma ognuno di essi ha dei pregi e dei difetti (per lo più quasi solo difetti :p). La mia domanda è, ed è rivolta non solo ai miei colleghi programmatori, come vi siete organizzati per far fronte al vostro lavoro? Avete trovato una soluzione a qualcuna delle seguenti problematiche?

Leggi tutto “Come un programmatore organizza i suoi impegni”

Riorganizza la tua collezione di musica con TuneUp

TuneUp

Di recente sono stato contattato dai ragazzi di TuneUp Media, che stanno sviluppando un software per gestire al meglio la vostra collezione musicale. TuneUp è un plugin per iTunes, e per il momento è disponibile solo per utenti Windows, anche se dovrebbe uscire a breve una versione per Mac.

Fra le molte features che ho potuto testare c’è la possibilità di riorganizzare i nomi e tutte le altre informazioni presenti nei file mp3 della vostra libreria.

Leggi tutto “Riorganizza la tua collezione di musica con TuneUp”

Yahoo! prende in considerazione Google

yahoo_cinema.jpg

Secondo quanto riportato dal “The Wall Street Journal”, Yahoo! potrebbe rifiutare l’offerta di 44,6 miliardi di dollari proposta da Microsoft, un prezzo troppo basso considerando i servizi che il motore di ricerca offre. Come riportato in un precedente post, Microsoft era in procinto di stanziare circa 34,08 dollari ad azione, contro i 31 attuali, per essere considerato tra i possibili acquirenti: Al consiglio di amministrazione però, che si è riunito venerdì scorso, è stato ribadito che Yahoo! non prenderà in considerazione offerte al di sotto dei 40 dollari per azione. Secondo altri rumors, riportati sempre dal “The Wall Street Journal”, è quindi probabile che Yahoo! stia pensando ad un unione con Google poichè è improbabile che Microsoft aggiunga altri 12 miliardi di dollari al prezzo base di partenza (Per un totale di circa 57 miliardi di dollari).

Leggi tutto “Yahoo! prende in considerazione Google”

Asia, Nordafrica e Medio Oriente senza internet

cavi_internet_sotto_il_mare.jpg

Secondo alcune indiscrezioni paesi come Asia, Nordafrica e Medio Oriente si sono visti ridotti la propria connessione del 50% vista la rottura di alcuni cavi sottomarini che collegano i paesi sopra segnalati alla rete.

Il primo cavo, FLAG (Fiber-Optic Link Around the Globe) è stato troncato alle ore 8 del 30, sembra al largo di Alessandria d’Egitto, causando la paralisi del 70% del traffico Internet in Egitto, e il 60% in India. FLAG è un cavo che collega Australia e Giappone all’Europa via India e Medio Oriente, e si estende per 28 mila chilometri sotto il mare. Il secondo cavo, SEA-ME-WE 4 (South Easth Asia, Middle East West Europe) è stato spezzato poco dopo, all’altezza di Dubai, Golfo Persico. Navi di riparazione stanno giungendo sul punto della presunta rottura, ma non arriveranno prima del 5 febbraio.

Leggi tutto “Asia, Nordafrica e Medio Oriente senza internet”