Incredibile trovata una lametta nel panino del BURGER KING! [VIDEO]

La digestione si preannuncia complicata se nell’hamburger c’è una lametta. Per fortuna che Yolanda Orozco, una donna di 46 anni, si è accorta del corpo estraneo dentro il panino prima di ferirsi. La vicenda è accaduta a Willits, in California, e far notizia è anche il fatto che il panino provenga da Burger King, grande antagonista di McDonalds .

Lametta panino Burger King

A salvare Yolanda è stata la sua avversione per le cipolle: «Non mi piacciono e apro sempre il panino per levarle, ma sotto il formaggio fuso ho trovato una lametta».

Distruggono la Scuola e Postano il video su Facebook. Identificati dai Carabinieri.

Non è stata una grande idea quella di postare il video del disastro fatto nella scuola di San Giovanni Persiceto per 4 giovani ragazzi e una ragazza.
Grazie al video postato su Facebook infatti sono stati identificati dai Carabinieri i responsabili degli atti vandalici.

Finestre in frantumi, armadi rovesciati e documenti stracciati, computer rotti, muri imbrattati, estintori svuotati: sono solo alcuni dei gravi danni che un gruppetto di giovani vandali ha fatto in una scuola nel Bolognese, a San Giovanni in Persiceto.

Danni valutati in circa centocinquantamila euro. A distanza di un mese dall’episodio, il 2 aprile, quattro ragazzi e una ragazza, tra i 16 e i 17 anni, sono stati identificati dai carabinieri e denunciati per danneggiamento aggravato.
I minori, che una volta interrogati hanno ammesso e chiesto scusa per i fatti, inizialmente si erano invece vantati della ‘bravatà con gli amici, e uno di loro aveva anche postato un video su facebook.

Distruggono scuola San Giovanni in Persiceto

La scuola è l’istituto Quaquarelli, attualmente inagibile per il terremoto, con l’attività didattica spostata in un’altra sede. Un complesso grande, elementari e medie, con circa 50 aule, dove i giovani erano entrati forzando una porta sul retro, intorno alle 12.
I militari sono stati avvisati in seguito dal preside e dal sindaco del paese, una volta che un custode aveva trovato i locali devastati.
«Bombardiamola ‘sta scuola», era scritto in uno dei graffiti. E ai giovani gli investigatori sono arrivati proprio grazie ad alcuni ‘tag’, le firme lasciate sui muri. Da queste sono stati identificati una ragazza e un ragazzo, che, interrogati dal pm Flavio Lazzarini della Procura dei minori, dopo qualche reticenza iniziale, hanno ammesso e hanno fatto i nomi degli altri tre che erano con loro. Italiani, nessuno dei cinque aveva precedenti. Le indagini sono state condotte dalla compagnia di San Giovanni in Persiceto.

RISSA TRA DONNE al centro Commerciale… Guardate come finisce…

Una lite furibonda, come solo quelle tra donne infuriate sanno essere, è stata immortalata in un video girato all’esterno di un centro commerciale di Cinecittà e poi caricato su Youtube dall’utente “ale egro”. Il titolo è emblematico: “Mega rissa tra donne e una rimane nuda! Eddajeee!”. E proprio questo accade: due donne litigano e una delle due strappa il vestito di dosso all’altra, che rimane in biancheria intima prima di essere portata via dal suo accompagnatore. Sullo sfondo, un centurione romano e i cori dei presenti.

Pagati per guardare video hard. Il nuovo mestiere in Cina!

La Cina considerata da molti lo stato per antonomasia che sfrutta i suoi lavoratori esce allo scoperto con un nuovo lavoro. Guardare video hard, prendere più di 25.000 euro l’anno per stipendio e avere tutti i benefit del caso.

Guardare porno tutto il giorno ed essere pagati. Per molti magari è un sogno, ma in questo caso si tratta di lavoro.
Gizmodo presenta un mestiere molto diffuso in Cina dove le autorità hanno imposto un giro di vite sui contenuti diffusi sul web, ed è nata così la figura professionale del controllore di contenuti pornografici. Questi deve scandagliare la rete alla ricerca di contributi ritenuti sconvenienti.

Guadagnare guardando film porno

Il dipendente riceverà uno stipendio annuo di 25.450 euro, benefit ncclusi, tra cui yogurt e frutta. La figura dovrà anche reggere alla concorrenza dei candidati. In due giorni sono arrivati migliaia di curriculum, molti dei quali provenienti dall’estero. Si dovrà andare a caccia di filmati e foto hard ma bisogna avere anche conoscenze in materia di diritto cinese.

Il candidato deve essere poi un laureato in età compresa tra 20 e 35 anni, senza limite di genere e una volta assunto potrà godere anche dei benefit di legge, della copertura assicurativa, il trasporto ed un telefono aziendale, oltre ad un rimborso per i libri, visite mediche ed un regalo per figli, compleanno e matrimonio.