EasyDownload Truffa. Multa da quasi un milione di euro

Oltre 5000 segnalazioni all’AntiTrust da parte di cittadini truffati da EasyDownload, sito che ti faceva scaricare programmi normalmente trovabili gratuitamente in rete costringendoti a pagare un abbonamento annuale di 96€.

Il trucchetto era semplice, prima ti faceva iscrivere promuovendo i download gratuiti e scaduti i termini in cui l’utente poteva chiedere il recesso del contratto ti arrivava il conto da pagare. Oltre al danno la beffa perchè gli ignari utenti che si rifiutavano di pagare venivano addirittura minacciati di ripercussioni legali in caso di pagamento.

Dopo la sollevazione popolare e le numerose segnalazioni da parte sia di cittadini che di associazioni a difesa dei consumatori, l’Antitrust ha commissionato una multa alla società titolare del sito web da 960 mila euro e l’obbligo di mostrare la sanzione sia sull’home page del sito che nella pagina della registrazione.

Se anche voi siete stati truffati da EasyDownload, non esitate a contattare un’associazione a difesa dei Consumatori come le seguenti :Codacons, Aduc, Altroconsumo, Adiconsum, Federconsumatori, Unione nazionale consumatori e Associazione europea consumatori indipendenti

I Ladri oggi si cercano su Internet

Ladri su Internet

Due notizie di cronaca ci mostrano quanto molte delle indagini della Polizia si basino anche sul Web.
Dalla Spagna arriva la notizia che la Polizia spagnola ha aperto un canale YouTube (Policia) nel quale ha messo i video dei criminali più ricercati in Spagna e in tutta Europa. I video oltre alle immagini che ritraggono i criminali, li descrivono fisicamente con altezza, peso e segni caratteristici, inoltre dai video potrete anche sapere quali reati hanno commesso.

In caso di avvistamento siete pregati di contattare la polizia spagnola.
Dall’Inghilterra arriva un’altra notizia che ha internet come mezzo per scovare i ladri. Un ladro di Camper infatti sarebbe stato fotografato poco dopo il furto da un auto di Google Street View e ritrovato per caso dai derubati.

Xango e Mangostyn: le truffe del succo di Mangostano

xango truffa succo di mangostano

Negli ultimi tempi anche in Italia si parla molto del Succo di Mangostano, questo prodotto avrebbe effetti miracolosi sulla salute di chiunque lo beva !
In realtà gli unici effetti miracolosi sono quelli economici che hanno avuto i vertici di questo enorme schema piramidale.

Perchè se ci siete cascati sappiate che è un truffa e anche voi state commettendo un reato.
Per prima cosa la Xango, la Mangostyn Super Juice e tutte le altre aziende che commercializzano questo portentoso succo stanno pubblicizzando dei benefici sulla salute comprovati da NEANCHE UNO studio scientifico.

Non c’è nessuna prova scientifica dei benefici di questo succo !
Inoltre questo succo ha un sistema di vendita piramidale, dove guadagni quando introduci persone e inoltre sei costretto a degli ordini periodicamente. Questo schema piramidale è stato vietato in Italia . Quindi occhio ai vostri soldi e ai guai giudiziari .

Antivirus per Facebook

Antivirus Facebook

Vista la crescita esponenziale di Facebook, la Bitdefender, già famosa produttrice di Antivirus, ha pensato bene di creare un’applicazione apposita per Facebook.
Un vero e proprio antivirus studiato intorno al popolare social network.

Bitdefender SafeGo è un’applicazione per Facebook e oltre a controllare se tra bachece, note ed altro ci sono link maligni, ti informa delle ultime minacce rilevate su Facebook e del tuo livello di Privacy su Facebook.

Un’applicazione molto utile ancora in pieno sviluppo (versione Beta) e pronta a novità.

Anche MySpace nei guai per la Privacy

Numerose volte abbiamo parlato dei problemi di privacy di Facebook e delle sue applicazioni.
Questa volta non è però Facebook nei guai per la sua politica molto libertina riguardo il rispetto della privacy.

Questa volta l’obiettivo è MySpace. L’ormai ex-popolare social network oltre a dover affrontare un inarrestabile declino a causa di Facebook dovrà rispondere alle accuse del Wall Street Journal secondo il quale la pubblicità su MySpace raccoglierebbe più dati di quanti ne potrebbe raccogliere.

Come sempre, occhio ai vostri dati 😉

Problemi Posta Certificata Governo


E’ stato lanciato oggi in pompa magna il servizio di Posta Certificata offerto dal Governo a tutti i cittadini italiani.
Brunetta per primo ha aperto il suo account di Posta Certificata.

Probabilmente è stato l’unico in grado di farlo, perchè questa bella ragazza che ci comunica che “E’ stato raggiunto il numero massimo di connessioni. Riprovare più Tardi. Grazie.” è sulla pagina di richiesta del servizio da stamani.

Leggi tutto “Problemi Posta Certificata Governo”