Nokia crolla a causa di Android

Continua la discesa della Nokia, un tempo dominatrice assoluta del mercato dei cellulari e sinonimo di innovazione a affidabilità. Dopo il sorpasso da parte della Apple 1, prima in termini di utili poi di smartphone venduti, ora anche Samsung sembra averla sopravanzata. Parliamo ovviamente di cellulari evoluti, quelli stile iPhone per intenderci. Gli stessi che, stando alla società di ricerca International Data Corporation (Idc), cresceranno del 55 per cento entro la fine del 2011: oltre 472 milioni di dispositivi venduti contro i 305 dello scorso anno. Settore strategico quindi, perché rappresenta il segmento di maggior peso nella telefonia mobile del futuro.

Ebbene, in questa guerra il colosso finlandese sta evidentemente perdendo una battaglia dopo l’altra. Strategy Analytics, altra firma nelle raccolta dati sulla tecnologia di consumo, parla di un mercato in mano alla Apple e al suo iPhone per il 19 per cento nel secondo quarto di quest’anno, rispetto al 14 dello stesso periodo del 2010. Samsung avrebbe invece fatto un vero e proprio balzo, passando dal 5 per cento al 18. Segue la Nokia, crollata dal 38 al 15 per cento, malgrado mantenga il primato fra i produttori di cellulari “normali” con il 25 per cento che era il 35 nel 2010. Merito, nel caso della Samsung, dell’adozione di Android di Google, sistema operativo che dal 2008 a oggi sta diventando lo standard di riferimento.

Crisi d’astinenza da telefonino dopo 24 ore

Sono vere e proprie crisi d’astinenza quelle che colpiscono i giovani privati del cellulare per 24 ore. Con gli stessi sintomi che avrebbe una crisi d’astinenza da droga o da alcool. Sono questi i risultati di uno sconvolgente studio dell’Università del Maryland.

Ai giovani basta un giorno senza telefonino o internet per avere dei sintomi di astinenza pari a quelli che si hanno per la droga o l’alcol. Lo affermano i risultati preliminari del progetto ‘The World Unplugged’ dell’universita’ del Maryland, condotto su studenti di 10 paesi molto diversi tra loro ma accomunati dalla dipendenza dai media.

Gli studenti si aspettavano una certa frustrazione, ma non di avere senso di solitudine, panico, ansia, fino ad arrivare alle palpitazioni.

Addio a Symbian, Nokia e Microsoft si uniscono per combattere Google e Apple

E’ un matrimonio colossale quello tra Nokia e Microsoft. Per creare uno smartphone che vada contro a quelli della Apple e a quelli che montano sistema operativo Android di Casa Google.
E’ una brutta notizia per tutti i possessori di Symbian che verrà abbandonato a scapito di Windows Phone 7.
Ovi e compagnia bella potete scordarveli. Nokia rischia il flop sugli ultimi smarphone usciti a causa di questa notizia.

Nokia e Microsoft firmano un’alleanza per fronteggiare la concorrenza di Google e Apple nel settore degli smartphone. Lo ha annunciato il gigante finlandese.
Microsoft mettera’ a disposizione di Nokia il sistema operativo Window Phone 7 per cercare di recuperare terreno su Google e Apple, che hanno lanciato rispettivamente Android e iPhone.
Intanto oggi a Londra il numero uno di Nokia, Stephen Elop, illustrera’ la nuova strategia della societa’ per riguadagnare quote di mercato.

Android supera Symbian negli Smartphone

La guerra Google – Nokia sugli smartphone è arrivata ad una svolta storica. Android, sistema operativo di casa Google ha superato Symbian di casa Nokia.
Dopo una partenza un pò stentata, Android ha superato tutti i dubbi iniziali e ora è il sistema operativo per cellulari più utilizzato nel mondo.

Android di Google e’ il re degli smartphone. Il sistema operativo open source disegnato e distribuito dal colosso della ricerca sul Web e’ ora il piu’ popolare e diffuso sistema nel mondo degli smartphone, superando per la prima volta nelle vendite globali il sistema di Nokia, Symbian, seconda uno studio diffuso ieri. Per la societa’ di ricerche Canalys, le spedizioni di telefoni basati su Android hanno raggiunto i 32,9 mln nel quarto trimestre 2010, battendo il totale di Symbian, 31 mln.

E’ la prima volta in dieci anni che Symbian viene scalzato dalla vetta e la sua quota di mercato e’ caduta al 30,6% dal 44,4% di un anno prima. Per contro, la quota di mercato di Android e’ salito dall’8,4% al 32,5%, con le vendite che quest’anno hanno compiuto un balzo del 615%. La quota di mercato della Apple e’ rimasta invariata intorno al 16%, anche se le vendite sono quasi raddoppiate, da 8,7 mln a 16,2 mln di iPhone.

Da StarBucks si paga con il Telefonino

Sono i pagamenti del futuro. Quelli di piccoli importi senza usare monete o banconote. Starbucks, nota catena di caffè apre i battenti a questa nuova tecnologia.

Un tempo c’erano i contanti; poi sono arrivate le carte di credito. Oggi bastano i telefonini.

Starbucks, la nota catena americana del caffe’, rompe l’ultimo tabu’ e apre al pagamento ‘via smartphone’. Da oggi – si legge nel sito di Starbucks – e’ possibile pagare ciambelle e caffe’ con un semplice Blackberry o un Iphone. Bastera’ scaricare un’apposita applicazione (‘Starbucks Card Mobile app’) e nei 7500 negozi disseminati nei 5 continenti del pianeta sara’ possibile fare acquisti.