I Dolori del Giovane Walter di Luciana Littizzetto

Luciana Littizzetto è una delle donne più in vista del momento. Con la sua partecipazione fissa a Che Tempo Che Fa di Fabio Fazio, su Rai 1 con la nuova fiction Fuoriclasse e al Cinema con Femmine contro Maschi, che succede a Maschi contro Femmine.
Anche in Libreria ha un buon successo con il suo “I Dolori del Giovane Walter”.

“Per noi la Jolanda è un oggetto d’uso. Ci basta che funzioni bene e fine. Per i maschi, invece, il Walter è come l’automobile: uno status symbol. Allora ecco che inventano la pomata che lo fa risvegliare di colpo: da spinacio a zucchina in un nanosecondo. E per te maschio che soffri di caduta libera, che hai il walter che fa bungee-jumping, c’è la calamita che te lo tira su come il ponte levatoio dei castelli. Senti anche il rumore: sradadadadan… E poi c’avete sfrantecato con ‘sta storia del vostro lato femminile. Non ne possiamo più di vedere uomini che si depilano, tutti Ponzi Depilati. I maschi di oggi son tutti senza peli come pesche noci. Certo, anche noi donne abbiamo i nostri sporchi trucchi. Tipo il Virginity Soap, un sapone che serve a ricostruire la verginità. Se prima della insaponata la vostra Jolanda era una autostrada a quattro corsie, dopo diventa una mulattiera. Se prima era una saccoccia da grembiule, dopo diventa un’asola. Se prima era una nave scuola, dopo diventa una gondola.” Parlare di Walter e Jolanda è un modo per parlare del mondo. Luciana Littizzetto lo ha capito. Nelle sue pagine i nostri organi genitali diventano qualcosa di superiore, quasi metafisico: lo yin e lo yan, i due assi cartesiani dell’universo. E come per magia la comicità si allarga e diventa satira.

Ecco le recensioni di chi l’ha letto

Stefy dice:
Come sempre i libri di Luciana Littizzetto portano un pò di buon umore, purtroppo quasi tutti i capitoli trattano di argomenti conosciuti al pubblico di “Che tempo che fa”, quindi, chi come me è seguace accanita della trasmissione troverà questo libro privo di novità. E’ comunque una lettura leggera che fa piacere rileggere.

Pierre dice:
Me lo ha regalato, mia figlia, per farmi uno scherzetto, che io, ho molto ben gradito.
La “Littizzetto” è una donna con gli attributi.
Ce ne fossero di più come lei.
M I T I C A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *