Sconfitto il Captcha di Windows Live

Non è una novità, ma va comunque sottolineata e divulgata l’ennesima sconfitta per i Captcha, vale a dire quei sistemi ad oggi utilizzati da molti servizi per verificare se dietro ad una nuova iscrizione c’è un essere umano o un computer. Ad inizio anno era caduto sul campo il Captcha di Gmail, ed ora è la volta del captcha di Windows Live Hotmail, un altro immenso fornitore di caselle di posta elettronica nelle mani degli spammer.

Questi ultimi sfruttano un software chiamato XRumer, che supera le barriere erette dei Captcha e che, nella sua ultima verisone 5.0a, riesce ad ignorare i sistemi di identificazione anche di Hotmail grazie ad un sistema di decodifica studiato da persone spinte a voler memorizzare miriadi di indirizzi mail. Si stima che con tale metodo vengano rilevati 700.000 Captcha al giorno: numeri da capogiro per milioni di caselle di posta intasate da immondizia informatica. Certo che, anche fossero numeri gonfiati, va detto che in ogni caso verrebbero create come minimo oltre 3000 email spazzatura nuove ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *