Come masterizzare giochi XboX 360 patch wave3

xbox_fotoMolti utenti ci hanno richiesto in questi giorni, sia qua su Pitgeek, che su eurohackers, come masterizzare dei giochi XboX 360 patch wave3.
La cosa fondamentale, e che non dovrete mai masterizzare direttamente il file immagine ( iso ).
In secondo luogo occorre settare il bitsetting del masterizzatore quindi il booktype e verificare il layerBreak della iso;

Vorrei premettere prima di inziare che scaricare giochi è illegale, quindi facciamo questa operazione, solo per le vostre copie di Backup.
Il nostro backup dovrebbe presentarsi con due file, pitgeek.iso e pitgeek.dvd

Tasto destro sul file .dvd, apri con… e selezionamo notepad, ed al suo interno potremmo leggere una cosa del tipo:
LayerBreak=1913760
PitGeek.ISO

Ora non ci resta che configurare il nostro Masterizzatore.
Per la corretta masterizzazione di un gioco per le consolle Microsoft XboX, occorre essere in possesso di un masterizzatore pioneer 110 (o + più recente) poiché supportano il bitsetting automatico;
la non configurazione del bitsetting renderà il gioco non compatibile per le prime xbox360 che avevano lettore Hitachi_lg;
se l’avete acquistata di recente potete masterizzare il vostro gioco con qualsiasi masterizzatore vogliate.

Il passo successivo è la masterizzazione del gioco, noi in questo tutorial useremo IMG burn, anche se prima di procedere dovrete controllare se il gioco che avete porta la dicitura Wave3 presente.
In caso affermativo, occorre patchare il gioco, con un tool gratuito che farà tutto in automatico.
Il programma lo trovate a questo indirizzo.

Nell’archivio troveremo due file:
-ppf-o-matic3
-v14-15.ppf
Apriamo il primo, e da li selezioniamo il file iso del nostro gioco, quindi applichiamo le modifiche.

Fatto anche questo passaggio, possiamo finalmente procedere con la masterizzazione, che come accennato precedentemente, avverrà con l’ausilio di ImageBurn.

Installato il programma, clicchiamo sul file *.dvd del gioco che dovrà essere situato nella stessa cartella in cui teniamo il file.iso, ed attendere qualche minuto.
Buon Backup!
Per qualsiasi dubbio, o chiarimenti, rispondete pure ai commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *