Scaricare le serie TV americane con sottotitoli in italiano – PT2

subtitle_img

Eccoci con l’attesissima seconda parte della guida alle serie “Ammerigane”. Ora vi do qualche dritta per i sottotitoli (Qui la prima parte). Per prima cosa vediamo come poter visualizzare i sottotitoli una volta che li avremo (cosi mi tolgo subito il pensiero di spiegarlo e magari rimane più in evidenza ad inizio post).

I sottotitoli non sono altro che file di testo con estensione .srt o .sub (le due estensioni sono intercambiabili e sostanzialmente non hanno differenze). Per poterli visualizzare sul nostro video abbiamo 3 possibilità: La prima (la più veloce per pochi file) TRASCINARE il file .srt (o .sub) all’interno della finestra del nostro player (qualunque esso sia) come se spostassimo un file da una cartella all’altra di Windows. La seconda (forse la più scomoda) dal menù contestuale (quello delle opzioni) del nostro palyer selezionare “carica sottotitoli” e selezionare il file .srt.

La terza (la mia preferita non chè più comoda in caso di molti file) rinominare il file .srt con lo STESSO NOME del file .avi. Ad esempio se abbiamo il file “Puntata01.avi” rinomiano il file dei sottotitoli con “Puntata01.srt”, mettiamo entranbi i file in una stessa cartella e facciamo partire il file .avi come facciamo sempre. In questo caso il file dei sottotitoli verrà caricato AUTOMATICAMENTE ogni volta che farete partire il file video.

P.S. piccola nota personale: questo metodo è comodo se tenete i vostri file video in modo ordinato. Create una cartella per ogni telefilm (e volendo anche una sotto cartella per ogni SERIE di un telefilm) e rinominate il file avi nel momento in cui lo andate a scaricare. Personalmente utilizzo questa formula per rinominare i file dei video CARTELLATELEFILM/NUMEROSERIExNUMEROEPISODIO.avi. Esempio la 3 puntata della seconda stagione di Dexter avrà come nome c:\Dexter\2 Serie\02×03.avi. Per aiutarvi a rinominare i file utilizzate FilesMan (il sito dell’autore non è raggiungibile usate questo Mirror).

Bene ora sappiamo Cosè un sottotitolo e Come utilizzarlo. Ora vediamo Dove prenderli.

I sottotitoli sono creati quasi esclusivamente da Gruppi di Fan delle serie in modo TOTALMENTE gratuito (nessuno viene pagato per farlo) e rilasciati in modo ALTRETTANTO gratuito (nessuno deve pagare per scaricarli). Come spesso accade il lavoro degli appassionati è qualitativamente MIGLIORE di chi lo fa per lavoro. Quindi NON chiedete MAI QUANDO uscirà un sottotitolo e siate sempre riconoscenti a questi ragazzi 🙂

I due maggiori gruppi si Fan Subbers italiani sono ITASA e SubsFactory.

I Primi puntano sopratutto sulla velocità delle serie maggiori (i sub di serie come Lost, Prison Break e Heros escono tipicamente 7/8 ore dall’uscita della puntata) e sulla quantità di serie subbate (davvero un archivio incalcolabile). I Secondi scontano un po sulla velocità ma (a detta di molti) hanno una qualità superiore e, coprono anche serie minori trascurate per motivi di tempo dal gruppo ITASA.

Se siete appassionati di anime non potete farvi scappare Bowling Ball Fansubs. Davvero i migliori nel settore anime (qualcuno ha sentito parlare di ecchi?). A differenza degli altri gruppi loro rilasciano SOLO hardsubs, quindi i file video con IMPRESSI i sottotitoli.

Se siete alla ricerca di qualcosa e non lo riuscite a trovare tra questi, potete affidarvi a gruppi minori, come extremsubs (ma che al momento subbano solo numbers…) o agli AGGREGATORI di sub.

Questi aggregatori sono veri e propri archivi che raccolgono tutti i su dei vari gruppi e spesso sono multilingua oltre a raccogliere ANCHE i sottotitoli dei FILM (itasa e subfactory li trattano solo in casi eccezionali). I migliori sono:

http://www.opensubtitles.org/it
http://www.subtitlesbox.com/it_index.php
http://www.mysubtitles.com/sottotitoli
http://www.podnapisi.net/index.php/ppodnapisi/kategorija?jezik=9&crka

Come ultimo consiglio, armatevi di un player leggero e stabile, il più famoso rimane sempre VLC ma io preferisco GOM player. Se cercate le icone per le vostre cartelle affidatevi a CodeNameBender.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *