Sito BitTorrent tromba organizzazione anti-pirateria


Recentemente è infatti accaduto che un’organizzazione anti-pirateria lituana abbia cambiato il proprio nome, dimenticandosi però di registrare prima il dominio corrispondente.

In particolare si tratta della ex Anva, società Lituana che lotta contro i siti torrent locali. Essendo necessaria l’autorizzazione governativa per poter inserire il nome “Lituania” nel marchio di una società, ANVA ha ben pensato di cambiare il suo nome in LANVA (Lithuania Antipiracines Veiklos Asociacija), in modo da acquisire maggiore credibilità e importanza nel proprio paese.

Peccato però che prima di fare questo si sia dimenticata di registrare il dominio lanva.lt. Normalmente queste complicazioni si risolvono pagando una consistente somma di denaro a chi è stato abbastanza furbo da rubarti il nome del dominio, ma non è questo il caso: Kestas Ermanas, il proprietario del più grande sito Torrent della Lituania, ha registrato il dominio, e non sembra avere nessuna intenzione di rivenderselo.

Se vi fate un giro su lanva.lt potete leggere il seguente messaggio (tradotto):

“Ecco come funziona. Qualsiasi cosa affondiate, noi la ricostruiamo. Per ogni causa che fate, dieci nuovi pirati vengono arruolati. Dovunque andiate, arriviamo sempre prima di voi. Siete dimenticati nel passato, noi siamo internet ed il futuro.”

LANVA ha organizzato una riunione di emergenza per giovedì prossimo, nella quale discuteranno su come riprendersi il dominio lanva.lt. Tuttavia pare che abbiano basse probabilità di successo, dato che in diverse occasioni grosse società lituane hanno cercato di accaparrarsi i domini con i loro nomi, fallendo ogni volta.

Fonte TorrentFreak.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *